domenica 30 settembre 2007

Tornano le "ordinary people"

Questa settimana è iniziata la seconda serie di Heroes, di cui vi ho già parlato in passato.
La prima puntata non mi ha esaltato, vi dirò. Come del resto non lo ha fatto la prima serie, che ho seguito con piacere nonostante gli alti e bassi e i buchetti di sceneggiatura sparsi qua e là.

Un buon modo di tenersi occupati in attesa che cominci la quarta e ultima (sigh) serie di Battlestar Galactica.

1 commento:

leda ha detto...

A me tutto sommato la prima serie di Heroes è piaciuta molto, tranne il terribile doppiaggio della versione italiana e il modo scandaloso in cui hanno tagliuzzato la serie sulla televisione italiana per farla rientrare nei nostri ritmi narrativo-pubblicitari...Brrrr...ho preferito vederlo sottotitolato!!
Direi a un livello inferiore rispetto alle prime serie di Lost, ma nella struttura e nell'idea o nel sogno che molti di noi cresciuti coi cartoni animati belli abbiamo avuto, di possedere capacità straordinarie che ci distinguessero dagli altri, tutto sommato mi ha catturata parecchio!
Come dici tu ha delle falle, ma comunque ti trascina bene, almeno per metà della prima serie!
Tuttavia non so, una seconda serie...forse sarebbe stato meglio finirlo in una sola. Per molti aspetti diverse di queste serie delle quali si sta parlando tanto sono geniali e fatte benissimo, veri e propri film, ma tutto questo proseguire ad oltranza, quanto è inutile, doloroso e dannoso...