giovedì 22 febbraio 2007

Crautispaziali e Bonzomissile

Crautispaziali e bonzomissile.
Perchè scrivere "crautispaziali e bonzomissile"? Perchè si può scrivere qualsiasi cosa.
Basta pigiare in sequenza sui tasti desiderati.

Lo sapete no il paradosso? Se si dessero infinite tastiere in mano a infinite scimmie e le si facesse digitare all'infinito, prima o poi qualcuna scriverebbe La Divina Commedia. Prima o poi qualcuna scriverebbe anche Io uccido. Il calcolo delle probabilità. Arriverebbero persino a scrivere una decina di righe in cui sostengono che Io uccido è un buon libro.
Oppure crautispaziali e bonzomissile.

Si può scrivere davvero qualsiasi cosa.

6 commenti:

Tengi ha detto...

e per il calcolo delle probabilità magari ci inserirebbero dentro anche una bella scena di sesso sporcacciosa...
ora non ricordo: in "Io uccido" c'era per caso una bella scena di sesso sporcacciosa? mmm non mi pare. Ufff
Giuro che se ci fosse stata la mia opinione del libro sarebbe stata differente.

leda ha detto...

La scena di sesso c'è, ma è minima, evocata e non sporcacciona.

baskjev ha detto...

Io il libro di falletti mica l'ho letto. e in passato mi son preso cazziate a destra e a manca perché mi son permesso di definire una vaccata il codicedavinci e roba così. un po' come se non si potesse parlare male dei bestsellers senza sembrare uno snob del cazzo (un po' come se non puoi parlare male di uno di colore senza sembrare un razzista..mi direte..però sei forse sulla buona strada..).
Io adoro il librone commerciale bello quadrato da leggere in un fiato (se è ben fatto..) così come mi garbano letture da df wallace e affini. certo che In letteratura ESISTE un alto e un basso..non che questo voglia dire che non siano godibili entrambi..(probabilmente nel cinema questa cosa è più evidente..per quelli come me che hanno l'opera omnia di abrahms zucker abrahms (ok, ho messo le "h" sbaglate, temo)
detto questo, per quanto riguarda "Arriverebbero persino a scrivere una decina di righe in cui sostengono che Io uccido è un buon libro"
bhè allora le scimmie ormai dominano la critica italiana, dato che, iniziando da uno speciale sul sette del corriere della sera che ha la responsbilità di aver lanciato letteralmete il libro, falletti ha raccolto pareri positivi a destra e a manca..e non solo dai salotti di buona domenica..ma da riviste del settore (Pulp magazine) e dai maggiori quotidiani italiani (anche da mentelocale, mi sa...ok, non dico chi l'ha scritta che è meglio..altor che)
questo per dire che non posso difendere il libro, ma mi sento di difendere leda..

io non lo leggo perché preferisco leggere altro, perché non mi piacciono nemmeno gli autori ai quali falletti fa il verso..figuratevi se mi possa garbare lui ecc..
però so che leda è in buona compagnia tra gli estimatori di "io uccido"..e non sono certo i tronisti della defilippi.. tutto qui.

cmq aggiungo..una critica su quello che conosco del libro:
1-che titolo di merda...
2- (a quanto mi han detto) falletti non sa cosa sia il fuso orario
3- che palle l'internazionalismo se si parla di gialli..

McManus76 ha detto...

Caro baschiera. No. Leggi una pagina di Faletti. Una pagina. anzi sei righe. Che roba del genere intasi gli scaffali delle biblioteche o riempia la bocca (e i fogli) di certi articolisti è agghiacciante. Un sintomo nausenante dello stato in cui versa la critica italiana. Faletti non si può difendere, perchè ciò che fa è oltre ogni decenza letteraria. Prendere in mano un suo libro e comporre mentalmente le sue frasi è imbarazzante. E non si può difendere la gente che lo difende. Per quanto mi riguarda è una questione di serissima militanza culturale. Chi va al cinema a vedere Olè per me è un potenziale infanticida. E se sai chi ha scritto l'articolo su Mentelocale capisci di cosa parliamo.

leda ha detto...

Stefano, come sempre dimostri intelligenza, al contrario di chi vuole per forza difendere la propria tesi sbattendosene di ragionare in alcun modo. Va bene Mcmanus, dialogare con gente ferrea come te (ed esagerata a questo punto, mi permetto di dirlo, che si impunta in maniera assurda)è impossibile, beccati un bel "hai ragione" senza tesi che lo dimostrino, così almeno vivrai felice. Contento?!
Dai, continuamo così, a fare le élites che giudicano e basta dall'alto dei cieli, perdendo il gusto di comunicare e di ragionare, o di esprimersi liberamente su qualcosa senza per questo dover essere aggrediti.
Di nuovo complimenti per i toni.

baskjev ha detto...

non sono il tipo da far da paciere, leda sa difendersi benissimo da sola, faletti pure (si scrive con due "L" o con una?), e morta lì. preferisco una bella "litigata" che una riduzione insopportabile a "tutto è soggettivo" che quando si inizia così si finice con il ricordare che hitler amava i cani, stalin nutriva le papere al lago, e che qualche persona perversa ha visto 2 volte "ovunque sei" e l'ha trovato guardabile.

però mi sento di mettere il becco solo perché SO che ogni cosa scriviate e ogni "insulto" che viene fuori non è nulla di personale. anche perché di persona ci si conosce in pochi.
per dire. e io che nello specifico conosco entrambi i contendenti falettiani posso assicurare all'uno e all'altro che avete almeno una 10ina di libri e film che adorate entrambi e che se vi trovaste a cena passereste una bella serata..purché non si parli di faletti.

capisco che i toni di macmanus siano abbastanza sopra le righe...
io però devo star zitto che sono il primo ad essere (ottusamente) intransigente..per dire..se ai miei occhi paragonassi ozpeteck alle scimmie, domani mi troverei un orango offeso che bussa alla mia porta, con una banana in mano e un sorriso sadico in volto.